Baccalà con muddica atturrata (pangrattato tostato)

baccalà con muddica atturrata
baccalà con muddica atturrata

Una ricetta semplice che prende spunto dalla cucina siciliana che utilizza la famosissima “muddica atturrata“.

Il baccalà è buono cucinato in ogni modo: fritto, al forno, in pastella, etc. Oggi lo facciamo alla sicula con un condimento di pomodorini, olive, pinoli, uvette, finocchietto selvatico e pangrattato tostato, quindi: baccalà con muddica atturrata.

Ingredienti

  • 1 kg di baccalà dissalato
  • 200 g di pomodorini
  • 100 g di olive taggiasche
  • 80 g di pangrattato
  • 50 g di pinoli
  • 50 g di uvette
  • 10 g di finocchietto selvatico

Procedimento per preparare il baccalà con muddica atturrata (pangrattato tostato)

Baccalà

Iniziare a cuocere il baccalà: tagliarlo a pezzi e metterlo sulla leccarda del forno coperta di apposita carta. Condire con olio d’oliva ed un po’ di finocchietto selvatico tagliato finemente.

Baccalà dissalato, condito da cuocere in forno
Baccalà dissalato, condito da cuocere in forno

Lasciar cuocere una mezz’ora in forno ventilato preriscaldato a 180°.

Il baccalà deve essere morbido ma sodo.

Sughetto

Mentre il baccalà cuoce si prepara il sughetto:

  • lavare i pomodorini e tagliare a metà
  • mettere sul fuoco a fiamma media una padella capiente con abbondante olio d’oliva, aggiungere pomodorini tagliati e lasciarli ammorbidire per una decina di minuti
  • aggiungere le olive e le uvette e far cuocere il tutto per altri 4/5 minuti in modo che si amalgami bene
  • infine aggiungere i pinoli ed il restante finocchietto selvatico
  • mescolare tutto molto bene, spegnere il fuoco e coprire

Muddica atturrata (pangrattato tostato)

Si passa a tostare il pangrattato (muddica atturrata):

Mettere il pangrattato in una padella calda e lasciar tostare per pochi secondi a fiamma media (attenzione che brucia in un attimo), mescolando continuamente.

Assemblaggio del piatto di baccalà

Prendere i pezzi di baccalà cotti in forno e mettere nella padella con il sughetto pronto. Mescolare bene il tutto ed infine aggiungere il pangrattato tostato.

Conclusione

E che dire se non buona degustazione!

baccalà con muddica atturrata
baccalà con pomodorini, olive, pinoli, uvette e finocchietto selvatico

Titti e la sua

logo cucina chiacchierina

Lascia un commento