Cupcakes al cioccolato decorati

cupcakes al cioccolato decorati

I miei primi cupcakes: che allegria

Sempre un’idea della mia amica Patty che coniuga egregiamente bellezza e bontà di ogni preparazione e allora mi butto anch’io: cupcakes al cioccolato decorati e si salvi chi può!

I cupcakes sono dei muffin decorati (gli esperti insorgeranno), ma facciamo finta di niente. In sostanza basta preparare una base e poi sbizzarrirsi con la decorazione: golosa, colorata, simpatica e di proprio gusto.

Partiamo allora dalla base del cupcake.

Ingredienti per circa 12 cupcakes al cioccolato decorati

  • 230 g di farina 00
  • 100 g di zucchero di cocco integrale (oppure lo zucchero che preferite)
  • 180 g di latte di soia (oppure il latte che preferite)
  • 50 g di olio d’oliva
  • 30 g di albume
  • 5 g di cacao amaro
  • 1 bustina di lievito per dolci

Procedimento

Mettere in planetaria lo zucchero e l’albume ed amalgamare bene. Aggiungere il latte e l’olio.

Infine inserire tutte le polveri setacciate: farina, cacao e lievito.

L’impasto è pronto per essere inserito in una teglia da muffin foderata con i pirottini (noi rosa perchè i cupcakes sono per il compleanno della Lola, amica di Mariachiara).

Riempire i pirottini per tre quarti.

Cottura dei cupcakes al cioccolato

Inserire la teglia in forno preriscaldato a 175°, modalità ventilata, per 16/18 minuti.

cupcakes al cioccolato da cuocere in forno
cupcakes al cioccolato da cuocere in forno

Decorazione dei cupcakes al cioccolato

Qui si apre il mondo della fantasia e del proprio gusto.

Premesso che i cupcakes al cioccolato sono già buoni così, si può esagerare ed aggiungere una copertura di formaggio spalmabile, crema di nocciole, confettura, panna.

Noi li abbiamo decorati con una namelaka al cioccolato che era avanzata da una predente preparazione.

Cosa è la namelaka?

E’ una preparazione di origine giapponese, ideale per farcire dolci e decorare torte, ottima consistenza per la cream tart, ma deliziosa anche da mangiare al cucchiaio.

Namelaka dal giapponese significa “ultracremosa” e questa è proprio la sua caratteristica. A differenza di altre creme o preparazioni, la namelaka è molto consistente, molto densa e ciò le permette di mantenere la forma che le diamo, ad esempio con il sac à poche, anche per diverse ore.
Quella che segue è la versione al cioccolato fondente.

Preparazione della namelaka al cioccolato fondente

Ingredienti

  • 180 g di cioccolato fondente al 50%
  • 200 g di panna fresca
  • 100 g di latte
  • 3 g di fogli di gelatina

Procedimento

Spezzettare i fogli di gelatina ed immergerli in una tazza con acqua fredda; questo procedimento serve per far reidratare la gelatina.

Sciogliere il cioccolato precedentemente tritato in piccoli pezzi nel forno a microonde (30 secondi per volta per evitare di bruciarlo) oppure a bagnomaria.

Scaldare il latte fino a portarlo a 70° circa ed unire la gelatina ben strizzata (dell’acqua fredda). Far sciogliere bene la gelatina nel latte caldo.

Unire il latte caldo al cioccolato fuso ed infine aggiungere la panna liquida fredda ed emulsionare con un minipimer per qualche secondo, solo il tempo che si amalgami tutto.

Mettere la namelaka coperta in frigo per 12 ore.

Decoro i cupcake

Dopo il tempo di riposo necessario alla namelaka per ottenere una buona consistenza, inserire in un sac à poche con un becco come questi:

beccucci per sac à poche
beccucci per sac à poche

Decorare i cupcakes con un giro di namelaka.

Infine, aggiungere confettini, zuccherini, cuoricini di cioccolato bianco, scaglie di cocco, zucchero a velo, etc. (trovate tutto al supermercato nel reparto di preparati per dolci).

Questo il risultato:

cupcakes al cioccolato decoraticorati
cupcakes al cioccolato decoratic

Conclusioni

Intanto potete mangiare la namelaka avanzata a cucchiaiate: buonissima!

E’ molto divertente preparare i cupcakes con i bambini che possono decorarli mettendo in pista tutta la loro fantasia.

Non mi resta che ringraziare la mia amica Patty che prova le ricette e ne fa dei capolavori.

Titti e la sua

logo cucina chiacchierina

Lascia un commento