Spaghetti al sugo di triglie e zola.

spaghetti al sugo di triglia e zola
spaghetti al sugo di triglia e zola

Spaghetti al sugo di triglie e zola: una ricetta di riciclo con qualche triglia avanzata, qualche oliva taggiasca e un pezzo di zola rimasti in frigo.

Dopo le feste, in frigo è rimasto un po’ di tutto, ecco qualche idea-svuotafrigo.

Noi avevamo un pezzetto di zola, qualche filetto di triglia e qualche oliva taggiasca.

Ideona: prepariamo un bel sugo per condire un padellata di spaghetti.

Abbiamo messo in padella 3 cucchiai di olio evo e abbiamo aggiunto il formaggio zola (circa 30 gr.) sbriciolato, lasciando andare a fuoco medio per 2/3 minuti. Abbiamo aggiunto i filetti di triglia spezzettati (li avevamo precedentemente cotti in forno solo con olio e spezie) ed infine, le olive taggiasche con tutto il loro olio e 150 gr. di passata di pomodoro.

Il sugo è rimasto sul fuoco, a fiamma bassa, per circa 15 minuti.

sugo di triglie, zola e taggiasche
sugo di triglie, zola e taggiasche

Abbiamo cotto gli spaghetti in acqua con pochissimo sale.

Prima di scolare la pasta, molto al dente, abbiamo prelevato un bicchiere di acqua di cottura e poi abbiamo versato la pasta nella padella del sugo, rimescolato ben bene a fuoco basso, aggiungendo anche un po’ di acqua di cottura.

Infine, abbiamo aggiunto un po’ di prezzemolo e una spolverata di pepe nero.

Delicious, bel riciclo!!!!!!

Prendendo spunto da questa ricetta potete utilizzare gli avanzi che avete:

merluzzetti o altro pesce;

formaggi vari;

qualche verdurina.

Titti e Mariachiara

Lascia un commento