Torta salata svuotafrigo e antispreco

torta salata svuotafrigo
torta salata svuotafrigo

Torta salata con cipolle caramellate, patate, erbette e funghi porcini.

Un pasticcio salato per svuotare il frigo dei piccoli avanzi di questo e quello, insomma: una torta salata svuotafrigo e antispreco.

Dopo le feste avevamo in frigo un rotolo di pasta sfoglia (in scadenza), qualche fungo porcino sott’olio, delle patate, delle erbette, un paio di cipolle rosse di Tropea, un uovo, un po’ di panna fresca, qualche fiore di zucca e del pecorino.

Abbiamo deciso di unire al meglio questi ingredienti e poi verificare il risultato.

Vi raccontiamo tutto per filo e per segno.

Ingredienti per una torta salata svuotafrigo e antispreco

  • 1 rotolo di pasta sfoglia (già pronta, la comprate al supermercato);
  • 20 gr. di pangrattato;
  • 2 grandi cipolle rosse di Tropea
  • 250 g di erbette surgelate
  • 4 fiori di zucca
  • una decina di funghi porcini sott’olio
  • 2 grandi patate
  • 1 uovo
  • 50 ml di panna fresca
  • 20 g di pecorino grattugiato
  • 20 g di pistacchi sgusciati
  • olio evo, sale, pepe, aceto balsamico e zucchero di canna

Procedimento

La prima cosa da fare è cuocere le patate (mettere in pentola con acqua fredda e lasciar cuocere 30 minuti dall’inizio del bollore, devono essere cotte ma non sfatte).

Preparare poi le cipolle caramellate: metterle in padella (dopo averle sbucciate e affettate) con un filo d’acqua, un po’ di olio d’oliva, un po’ di aceto balsamico, una presa di sale e qualche cucchiaio di zucchero di canna grezzo (che ha sentori di miele). Lasciare cuocere lentamente con il coperchio per 30 minuti verificando che non si asciughino troppo, in quel caso aggiungere ancora acqua. Assaggiare e aggiungere sale/zucchero a piacimento.

Cuocere le erbette dopo averle scongelate a temperatura ambiente o nel forno a microonde. Passarle in padella (ben strizzate) con olio evo, sale e pepe.

Stendere la pasta sfoglia in una teglia (non c’è bisogno di imburrare perché la pasta sfoglia è ricca di burro, oppure potete tenere la carta forno).

Aggiungete sulla base uno strato di pangrattato che possa assorbire i liquidi e permettere alla sfoglia di cuocere bene (segreto chiacchierino).

pasta brisèe in teglia

Aggiungere le erbette e le cipolle caramellate.

Fare uno strato con le patate lessate tagliate a fette.

Coprire con i funghi porcini, le olive taggiasche, i fiori di zucca ed i pistacchi.

Infine irrorare con una crema fatta sbattendo un uovo con la panna ed il pecorino.

Girare i bordi della pasta sfoglia e spennellare la pasta sfoglia con uovo sbattuto.

Mettete in forno ventilato preriscaldato a 200° per 30 minuti, poi ancora 10 minuti in forno statico solo calore inferiore a 200°.

torta salata svuotafrigo
torta salata svuotafrigo

Le torte salate, come i panini, devono essere ben farcite anche perchè spesso sostituiscono un pasto come il pranzo o la cena.

Insomma, più ci mettete e più ci trovate!

Titti e la sua

logo cucina chiacchierina

Lascia un commento