Ricotta al forno con miele e pistacchi

Ricotta al forno con miele e pstacchi
Ricotta al forno con miele e pstacchi

Ricetta facile per un dessert light o una super merenda.

Se siete amanti della ricotta e del contrasto dolce/salato, ecco un dolcetto facile, facile da gustare con un calice di bollicine: ricotta al forno con miele e pistacchi.

Ingredienti per una ricotta al forno con miele e pistacchi

  • una ricotta vaccina da 250 g
  • 50 g di miele
  • 10 g di senape dolce
  • 10 g di granella di pistacchi
  • un pizzico di sale

Procedimento

Far sgocciolare la ricotta molto bene (basta metterla su un colino appoggiato su una scodella), riporla in frigo per un paio d’ore.

Maneggiare la ricotta con delicatezza perchè deve mantenere la sua forma.

Preparare la salsa mescolando il miele, la senape ed il sale.

Posizionare la ricotta sgocciolata su una teglia coperta con un foglio di carta forno, irrorarla con metà della salsa di miele e senape e mettere in forno preriscaldato a 180°, modalità ventilata, per 20 minuti.

Intanto aggiungere la granella di pistacchi alla restante salsa di miele e senape mescolando il tutto.

Trascorsi i 20 minuti di cottura della ricotta, aggiungere la restante salsa di miele, senape e pistacchi.

Lasciare cuocere per altri 20 minuti.

Lasciare raffreddare un pochino e servire la ricotta al forno.

ricotta al forno con miele e pistacchi
ricotta al forno con miele e pistacchi

Conclusioni

Una ricetta facile senza troppe pretese, ma sfiziosa e versatile: i pistacchi possono essere sostituiti dalle mandorle o nocciole, sempre in granella.

La ricotta al forno può essere un’ottima merenda per grandi e piccini oppure una coccola serale quando si è sul divano, davanti alla tv.

Ecco come si presenta all’interno:

Ricotta al forno con miele e pistacchi: l'immagine riproduce l'interno
Ricotta al forno con miele e pistacchi

L’unico consiglio doveroso è quello di non usare ricotte di pecora/capra che risultano cremose e non si estraggono intatte dall’involucro di palstica. Il gusto sarà lo stesso, ma l’occhio si ribella.

Titti e la cucina chiacchierina.

logo cucina chiacchierina

Lascia un commento